giovedì 16 ottobre 2008

pane al pesto alla trapanese

Oggi, 16 Ottobre 2008, si festeggia la terza Giornata Mondiale del Pane (World Bread Day '08).

3rd World Bread Day hosted by 1x umruehren bitte aka kochtopf

Con questo pane partecipo al world bread day.
Questa è la prima volta che partecipo a questo evento,
a me piace giocare col pane, quindi perchè non fare un pane morbidissimo
e profumato... profumo di aglio, pomodoro, pecorino...eccolo a voi...




E' un pane fatto con lievito naturale.

Pane morbido e profumatissimo, che si sposa bene con le verdure, il formaggio e gli affettati.

Per prima cosa dovete preparare il pesto alla trapanese.

In teoria dovreste usare un mortaio, ma detto tra noi per il pane io uso il robottino,

quelli piccoli che si usano per fare da mangiare ai bambini.

Come per tutti i pesti poi ognuno a casa sua li realizza come vuole,

questa è la ricetta che uso io. La allego per chi non ne avesse una sua.



PESTO ALLA TRAPANESE

8 mandorle

1 spicchio di aglio privato dell'anima interna

2 ciuffetti di basilico

3 pomodori piccadilli

4 pomodorini secchi sottolio

2 cucchiai di pecorino grattugiato

Olio EVO (circa due cucchiai)

se lo si desidera si può aggiungere un pò di peperoncino.








Ora impastiamo:

140 gr di lievito naturale

200 gr di acqua

50 gr di pesto trapanese

200 gr di farina manitoba

200 gr di farina

100 gr di farina sfarinato di grano duro

10 mandorle a pezzi

2 cucchiai di pecorino grattuggiato

1 cucchiao di olio

Sciogliere il lievito nell'acqua in una terrina, poi aggiungere il pesto trapanese.
Dopo aver mescolato bene aggiungere il pecorino, aggiungere la farina di grano duro
dopo aver mescolato aggiungere la farina normale e quindi in ultimo la manitoba e le mandorle.
Laciare riposare coperto per 40 minuti.
Impastare per 5 minuti. Lasciar riposare per un'altra mezzora.
Versare sulla spianatora dopo averla infarinata.
Impastare aggiungendo farina, se necessario, fino ad ottenere un impasto elastico.
Io ne ho dovuta aggiungere almeno un etto.(pero questo dipende dall'umidità del pesto, e da quanta acqua riesce ad assorbire la vostra farina)
Lasciar riposare almeno un'ora.
Formare e lasciar riposare fino alla completa lievitazione.
Portare il forno a 220°
Infornare a abbassare a 200° per 20' e poi a 180° per altri 20'.
Tirare furi dal forno e lasciar freddare su una gratella.







Buon appetito e buon world bread day

6 commenti:

zorra ha detto...

What a great idea! Your bread looks delicious.

Thx for your participation in WBD'08.

bice ha detto...

@zorra
Thank you for your appreciation.
Thank you Zorra for World Bread Day!!!

Cookie ha detto...

Che bello questo pane e quanti ingredienti! Sicuramente proverò a farlo. Devo solo aspettare un po' perchè la mia pasta madre è ancora troppo giovane... ha solo pochi giorni di vita, sto sperimentando... è divertente farla crescere.

http://bice2008.blogspot.com/ ha detto...

se hai bisogno di aiuto e consigli chiedi. la mia posta è bice2008@aol.it Quando lo vuoi fare se mi dici come effettui i rinfreschi ti posso aiutare per la quantità di lievito e acqua. Le dosi dipendono da che lievito usi. Fammi sapere.

Cookie ha detto...

Grazie Cinzia! Sicuramente mi approfitterò della tua disponibilità. Aspetto un po' che la PM diventi un po' più forte e mi lancio. Ti farò sapere.

bice ha detto...

Ok, ti apetto cookie.